Titolo: confrontare l'energia elettrica con il calore

Scopo: confrontare il valore dell'energia elettrica con il valore del calore

 

Materiale:    Cavi vari,  Calorimetro

Strumenti:

Strumento

Sensibilità

Portata

Classe

Termometro

0,1                  °C

50                   °C

/

Generatore

0,1                  v

15                    v

/

Cilindro Graduato

0,01                ml

250                  ml

/

Bilancia

0,01                g

600,00             g

/

Cronometro

00,00,01         s

99,99,99          s

/

Amperometro

0,05                A

7,5                   A

0,5

Voltmetro

0,1                  v

15,0                 v

0,5

Procedimento:

dopo aver montato il circuito, misurare la temperatura iniziale del sistema poi chiudere il calorimetro e portare la corrente a 3 A circa, contemporaneamente far partire il cronometro e registrare la temperatura ogni minuto.

N° prova

Tempo (s)

Temperatura (°C)

/

iniziale

20,9

1

60

21,6

2

120

22,7

3

180

23,7

4

240

24,7

5

300

25,7

6

360

26,7

7

420

27,6

8

480

28,6

9

540

29,5

10

600

30,5

 

Calcoliamo l' energia elettrica

V = 5,8 v

I = 3,1 A

t = 10 minuti = 600 secondi

Calcoliamo l'ENERGIA ELETTRICA 

E = V x I x t = 10789 J

ΔE = ( Er V + Er I + Er t) x E =   

 

Calcoliamo il CALORE

Teniamo conto anche del calore assorbito dal calorimetro aggiungendo la massa equivalente alla massa d'acqua

m = 250g + m eq = 20g

calore specifico dell'acqua = 4,186 J/g°C

ti = 20,9°    tf = 30,5°

 

Q = m x Csp x (tf-ti) = 10850 J

 

ΔQ = [Er m + Er (tf-ti)] x Q = 108 J

quindi si trova una buona concordanza fra il valore dell'energia elettrica e quello dell'energia termica sviluppata


Lazzarotto 2AT, aprile 2016